Germinazioni

Dal 2014 nel progetto Germinazioni le opere si presentano come una porzione di terra, dove è riposto il seme dell’idea creativa.
Porzioni di terra nera, residui di biodiversità, dove è riposto il seme dell’idea creativa, da cui emergono bianche forme organiche in porcellana. Il nome denota uno stato energico molto forte, sottolinea il processo di sviluppo embrionale del “seme”, la forza dirompente della natura e della creatività, dai primi faticosi tentativi sino a delinearsi nel magico istante di metamorfosi della materia e del pensiero.

Le forme di Germinazione, porzioni di argilla con inserti in porcellana, ridiventano “isole”, “residui”, frammenti di ciò che può restare della naturalità dell’ambiente e percepite come spazio residuo della nostra umanità, della nostra originarietà.
Dalla gestazione entro la matrice della terra, dal buio dei luoghi di germinazione e (ri)generazione, da uno stato di vita latente, segreta, dormiente, i semi della vita iniziano a crescere e ad espandersi; dallo strappo di ogni seme fuoriesce un mistero… dalla Terra nutrice emergono organismi antropomorfi, una specie di vita ri/nasce come la pianta nasce dal seme interrato.

IMPRONTE VEGETALI arte ceramica contemporanea – Cattedrale Ex Macello Padova 2018
IMPRONTE METROPOLITANE Esposizione personale – Cattedrale Ex Macello Padova 2018
XXV CONCORSO DI CERAMICA MEDITERRANEATERRA identità, luogo, materia” – Antico Convento dei Cappuccini, Grottaglie, 23/06/2018 – 06/01/2019
CON TEMPORARY ART galerie – Galleria Walther Bolzano 2017
LA NATIVITA’ E IL VASO -Museo Civico della Ceramica, Nove VI – 18/12/2016 – 08/01/2017
S-GUARDO OLTRE Esposizione personale – Ex Scuderie di Palazzo Moroni, Padova 2016
CUBE/Compressi Installazione collettiva itinerante 2016: Argillà Italia, Sala Scura Faenza – Museo Arte Ceramica Contemporanea, Torgiano – Keramos, Roma
PREMIO INTERNAZIONALE DI ARTE CERAMICA BACCIO DA MONTELUPO – Museo della Ceramica, Montelupo Fiorentino FI 2015