Dimensione Fragile, 2018

Fragili opere su carta
Biblioteca Vallicelliana, Roma

Come un’ostrica, 2017

Carta di cotone bianca con differenti velature di acrilico perlaceo, carta nera e tessuto non tessuto, filo di cotone
cm. h 5x14x20

Il libro si chiude con fili di cotone, rilegatura a mano effettuata con la tecnica dell’uncinetto, manualità tipicamente femminile. Il lavoro infatti nasce dalla partecipazione ad esperienze di profondo disagio individuale e sociale, in particolar modo delle donne.
La copertina del libro racchiude fogli con differenti stesure di colore madreperlato, come fotogrammi di un vecchio film, stratificazione di pagine di vita, sofferenza e precarietà, trasformate nella cangianza del colore, in uno spazio vuoto denso di possibilità creative, perla creata dall’impossibilità, dall’immensa fragilità.
La perla preziosa nasce dal dolore, nasce quando un’ostrica viene ferita.